fbpx
/ Art Director
/ Graphic Designer
/ Web Designer
/ Photographer
/ Freelance
Curious
Lover
Isabella Mancioli
+39 333 5991706
info@isabellamancioli.com
Socio Professionista designer
della comunicazione Senior Aiap

Day q.b.m.a.n Dal diario di uno che può invadere solo casa sua – e il terrazzo condominiale. ROMA / ITALIA

Day q.b.m.a.n Dal diario di uno che può invadere solo casa sua – e il terrazzo condominiale. ROMA / ITALIA

Day q.b.m.a.n (quanto basta ma anche no) Dal diario di uno che può invadere solo casa sua – e il terrazzo condominiale. ROMA / ITALIA

A volte penso che sia una gran fortuna essere nata cogliona, nascere normali deve essere davvero davvero noioso.

Nel mondo del coglione quando tagli una barbabietola devi passare almeno 5 minuti spalmandotela fra le mani e facendo finta di aver strappato il cuore a qualcuno – come succede nei film, ridendotela da sola in cucina senza pensare assolutamente alle macchie che dovrai portarti sulle mani per i giorni a seguire.

Nel mondo del coglione se proprio non hai nulla da fare puoi passare del tempo a vedere se in quelle macchie ci trovi qualcosa, un po’ come facevo da piccola con nonna Tere e le nuvole.

Io vedevo sempre Falkor della Storia Infinita e spesso lo vedo anche ora, poi sorrido e sforzandomi un po’ trovo sempre un’alternativa.

Nonna Isa invece mi ha lasciato uno dei ricordi più romantici che ho.

Quando mi chiamava ed era sera, mi diceva di guardare la luna perché era la stessa che vedeva lei.

Anche adesso, tutte le volte che guardo la luna, lei è lì.

Nel mondo del coglione però la casa diventa uno spazio infinito.

Passo la mia quarantena a lavorare a Capri – sul terrazzo grande – ma solo dopo aver corso in palestra – nel terrazzo piccolo.

Oggi pomeriggio invece mi sono spinta ben oltre, ho invaso il terrazzo condominiale armata di asciugamano, birra e il manuale su “Come diventare un esploratore del mondo” e in un attimo ero su un rooftop indiano – uno di quelli un po’ spogli però – ed era poco prima del tramonto.

Ho pensato che prima o poi sul terrazzo ci farò una capanna, una di quelle da piccoli ma grande grande per farmi entrare tutta e tenermi dentro stretta. Vorrei anche stenderci dei panni bianchi e giocare a nascondino fino a riempirmi di pulito ma con i piedi nudi, come piace a me.

E se ve lo devo proprio dire, io, in questo mondo del coglione, sto tanto bene.